TEMPO DI QUARESIMA

“Le ceneri sul capo”

 

Carissimi fedeli,

Mercoledì con l’imposizione delle ceneri sul capo veniamo introdotti nel tempo quaresimale e risentiremo, ancora una volta, l’invito di Gesù: “Convertiti, e credi al Vangelo!” Ma cosa può significare questo appello “credi al Vangelo”?

La proposta che offriamo alla nostra Comunità Pastorale in questa Quaresima 2021 parte proprio dal presupposto che noi vorremmo davvero credere al Vangelo, alla buona notizia di Gesù, ma che, nonostante lo vogliamo, non sembra così semplice raggiungere l’obiettivo.

Spesso, infatti, sperimentiamo quanto sia faticoso fidarci del Signore, cambiare qualche cosa della nostra vita; abbiamo ancora paura delle parole di Gesù che ci interpellano nel profondo, ci provocano, ci scavano dentro. In questi giorni sentiremo risuonare parole forti quali: “Chi mi vuol seguire sia il servo e l’ultimo di tutti”, “Amate i vostri nemici”, “Fate del bene a coloro che vi odiano”.

Come fidarci di queste parole? Come credere che il nostro bene passa dalla misericordia che offro al mio nemico? Come credere che il servizio disinteressato è ciò che rende piena la nostra vita?

Pur compiendo ogni anno il gesto delle ceneri ci ritroviamo come sempre all’inizio. Forse la domanda vera che ognuno di noi dovrebbe porsi all’inizio di questo tempo di conversione potrebbe essere: io sono proprio convinto di voler amare davvero Gesù di Nazareth?

L’invito, allora, che faccio anzitutto a me e a voi carissimi fedeli, è quello di provare ad entrare in questa Quaresima con fiducia, senza paura della forza e della follia che le parole di Gesù portano con sé. Seguire Gesù, infatti, è l’unica strada che ci consente di sperimentare la gioia e la pace interiore.

Buon cammino quaresimale a tutti.

                                                                                           Don Umberto