Famiglia

La pastorale familiare

Percorso 3-6 anni

Percorso Siloe

 

La pastorale familiare

L’ambito della pastorale familiare è trasversale: dalla nascita alla morte tutto è in famiglia, l’ordinario e lo straordinario.

Potremmo così a buon ragione dire che tutta la pastorale parrocchiale è rivolta alla famiglia: l’ordinario e lo straordinario.

Val la pena richiamare che l’ordinario, cioè la celebrazione dei misteri di Cristo nell’anno liturgico, la messa domenicale, la celebrazione dei sacramenti, le attività dell’oratorio, le 40 ore, gli esercizi spirituali, la preghiera domestica, il rosario, la meditazione sulla parola di Dio nella preparazione/ripresa della liturgia domenicale, l’esercizio concreto della carità… costituisce la base e il fondamento della vita cristiana delle famiglie. Diventa quindi prioritario rieducare la famiglia a queste “pratiche” come luoghi di vita e di trasmissione della fede che nella famiglia avviene proprio nella normalità quotidiana. L’attenzione della Chiesa italiana, rivolta in questo decennio al grande tema della educazione, si declina riguardo alla famiglia nella urgente questione della trasmissione della fede, questione che coinvolge evidentemente tanto gli adulti quanto i giovani, i genitori quanto i figli. Mettere al centro questa urgenza significa aiutare le famiglie a vivere secondo il vangelo la loro quotidianità: la quotidianità della vita e la quotidianità della fede. Proposte, incontri, iniziative devono concentrarsi su questo obiettivo e non disperdersi in occasionalità estemporanee e frammentarie per quanto interessanti.

Fatta questa premessa, occorre anche individuare alcuni ambiti privilegiati, mettere a fuoco alcuni momenti della vita della famiglia, facendo tesoro anzitutto delle indicazioni diocesane e delle iniziative già avviate nelle nostre parrocchie, non trascurando, anzi, ponendo particolare attenzione alle indicazioni magisteriali che sollecitano la famiglia ad essere non solo l’oggetto, ma il soggetto della cura pastorale della famiglia stessa.

Volendo descrivere come si svolge la cura pastorale delle famiglie nelle parrocchie della comunità dell’Ascensione potremmo distribuirla su quattro ambiti.

Ambito dell’accoglienza ( o dell’annuncio o della missione se intendiamo l’accoglienza anche come un andare incontro)

–          pastorale battesimale

–          pastorale della immigrazione

 

Ambito dell’accompagnamento

–          incontro per i genitori dei ragazzi delle iniziazione cristiana e di quelli seguiti dalla pastorale giovanile

–          pastorale postbattesimale

formazione gruppo Siloe (famiglie in visita per la pastorale battesimale)

–          percorso di preparazione al matrimonio

Ambito della condivisione

–          gruppi familiari

–          percorsi per giovani coppie

–          domeniche insieme

–     incontri per l’età viva (terza età)

 

Ambito delle sofferenze

–          sostegno alle povertà familiari di varia natura (economiche, relazionali, educative, sociali…)

–          e alle sofferenze dovute a malattie, situazioni di disagi fisici e psichici, età avanzata.

–          Nella comunità pastorale operano in questo ambito il Centro Mamma Rita, la Fraternità Capitanio, le conferenze della S.Vincenzo, il Gruppo Intervento, il doposcuola, l’ Associazione Cilla…

Ricordiamo infine gli Appuntamenti annuali

 

–          festa della famiglia (ultima di gennaio – diversamente celebrata nelle tre parrocchie)

–          anniversari battesimi

–          veglia decanale di preghiera per la famiglia

–          incontri decanali sulla famiglia

–          incontri promossi da centri (Mamma Rita) e associazioni (Fraternità Capitanio, Cinque pani…) interessati alle vicende familiari.

 

Percorso 3-6 anni

Il percorso tre-sei anni prevede un cammino insieme bambini e genitori in modalità diverse, con linguaggi diversi e con momenti comuni: preghiera insieme o piccoli dialoghi tra genitori e figli, sull’argomento trattato con loro.

Il percorso rimane aperto per chi desidera “assaggiare” un piccolo percorso di trasmissione della fede ai figli a partire dalle loro domande.

 

ITINERARIO FAMIGLIE CON BAMBINI 3 – 6 ANNI

“Se non diventerete come bambini non entrerete nel Regno di Dio”(Mt. 18,3)

 

 

L’invito a imparare dai bambini lo stupore di fronte a ogni realtà

 e il loro rapporto naturale con l’invisibile, con il trascendente!

Sapersi fermare, osservare, ascoltare, fare silenzio…

 

Un percorso per genitori e bambini attraverso queste tappe:

–      immaginare Dio (i vari volti di  Dio, gli idoli…)

–      imparare a dare del “tu” a Dio (Gesù nel Vangelo)

–      le “parole” che ci hanno costruito e le “parole” che in famiglia costruiscono le relazioni quotidiane e la relazione con Dio

–      Dio educa il suo popolo: la strategia educativa di Dio narrata nella Bibbia, storia di salvezza per ogni uomo! (“Dio educa il suo popolo” di Martini)

 

Struttura di ogni incontro:  merenda insieme, ascolto/narrazione, costruzione di qualcosa insieme ai bambini, celebrazione (imparare a fare festa) , un piccolo impegno per tutta la famiglia.

 

 Calendario: un sabato pomeriggio dalle h. 16.30 alle h. 18.30 circa.

Tutte le attività si svolgono in oratorio S. Biagio, via Manara n. 10

 

Percorso Siloe

Il percorso del gruppo Siloe, che da qualche anno compie il servizio della visita in famiglia di coloro che chiedono il Battesimo, ha un percorso mensile sull’Evangelo per cogliere come possa far luce sulla vita quotidiana di una famiglia di oggi.

Da qualche tempo a questo percorso sono invitate anche famiglie che, pur non essendo disponibili al servizio, desiderano confrontarsi con altre famiglie a partire dall’Evangelo.

Talvolta il gruppo vive esperienze e confronti con realtà ecclesiali diverse: comunità di Bose e le due iniziative prossime.

 

Gli incontri 2012-2013

23 settembre:  Un inizio che spiazza: Mc.1,9-15

21 ottobre:       Effata, “Apriti”: Mc. 7,31-37

18 novembre:  Un uomo e una donna cercano salvezza :Mc. 5, 2-43             

2 dicembre:      E’ o non è uno di noi? Mc. 6, 1-6

20 gennaio:      L’impossibile non esiste per chi crede: Mc. 9,14-29                                                             

17 febbraio       a Torre de’ Roveri (Bg) I domenica di quaresima

2 marzo:           all’Eremo S. Salvatore di Erba                                                      

24 marzo:         La festa dei macigni che rotolano (Mc. 16,1-7)

21 aprile:          La pesca nella notte (Gv. 21,  1-14)

16 giugno :       Rimanere nell’Amore (Gv. 15,1-17)  

Tutte le attività si svolgono in oratorio S. Biagio, via Manara n. 10