Ragazzi e Adolescenti

 

GLI ITINERARI FORMATIVI PER PREADOLESCENTI

E ADOLESCENTI

 

Dopo il completamento dell’IC, la proposta educativa è abitualmente articolata per fasce di età: preadolescenti (12-14 anni; II-III media), adolescenti (14-17 anni; I-II-III superiore), 18-19enni (IV-V superiore), giovani (universitari e lavoratori).

 Nell’attuale organizzazione esiste un certa omogeneità sia dei percorsi per i preadolescenti e gli adolescenti, sia delle modalità di proposta, perché le équipe educative sono composte da animatori (soprattutto 18-19enni e giovani) che tendenzialmente condividono i propri cammini personali; ciò a sua volta è dovuto al fatto che unico è il prete coordinatore.

 

Gli obiettivi educativi

 

 Per i preadolescenti:

 - aprire al senso di Dio incarnato in Gesù e presente nella storia, che fornisce criteri per interpretare il proprio vissuto; suscitare un‟iniziale sguardo critico su sé stessi, sugli altri e sui fatti a partire dal Vangelo;

 - stimolare la consapevolezza di essere protagonisti della propria vita, di luoghi e tempi;

 - riconoscere di essere parte di una comunità (senso di appartenenza alla Chiesa; condivisione degli spazi e dei tempi dell’oratorio);

 - favorire relazioni serene di amicizia e sani rapporti educativi.

 

  Per gli adolescenti:

 - sviluppare il senso critico che permetta un discernimento cristiano sulla storia e sul mondo;

 - aiutare ad approfondire l‟esperienza di fede e rileggere il proprio vissuto in prospettiva evangelica e vocazionale;

 - avviare a un primo consapevole cammino spirituale personale (preghiera, lectio divina, fedeltà ai Sacramenti dell’Eucaristia e della Riconciliazione, discernimento sul vissuto);

 - accostare pagine bibliche significative per la propria esperienza di vita;

 - favorire autentiche relazioni di amicizia, favorendo le esperienze di gruppo ma anche le scelte personali fuori dal gruppo;

 - educare al senso della verità, della libertà, della relazione, del servizio, della responsabilità.

 

 I pilastri su cui è costruita la proposta formativa per i preadolescenti e gli adolescenti sono sostanzialmente i medesimi. Essi sono: l’itinerario formativo strutturato in incontri settimanali, le iniziative aggregative, l’attenzione ai cammini personali spirituali (celebrazione dei sacramenti e momenti di preghiera) e di carità (in particolare per gli adolescenti).

 

 

 La situazione attuale

 Attualmente esistono un gruppo preadolescenti e un gruppo adolescenti parrocchiali, già consolidati, a S. Biagio e a S. Pio X. Essi sono guidati dalle rispettive équipe di educatori, coordinate dal sacerdote e composte da giovani e, per i preadolescenti, anche da 18enni. Agli educatori è chiesto un serio cammino formativo e spirituale personale.

 A S. Gemma si riunisce settimanalmente un gruppo eterogeneo per età, che coinvolge alcuni adolescenti insieme a 18enni e giovani. Un gruppo preadolescenti è stato avviato sperimentalmente nel 2010-2011.

 A livello di CP l’articolazione delle proposte educative annuali per preadolescenti e adolescenti è pensata dal sacerdote in collaborazione con gli educatori. In particolare, i contenuti degli incontri settimanali sono curati dal sacerdote che programma una serie di riunioni con le singole équipe parrocchiali dei preadolescenti e tendenzialmente con tutte le équipe degli adolescenti insieme (compresa quella di Vedano al Lambro). La realizzazione dei singoli incontri settimanali con preadolescenti e adolescenti spetta direttamente alle équipe.

 Il raccordo tra il percorso dei preadolescenti e degli adolescenti è dato dal cammino della “Professione di Fede”, articolato su tappe, alcune comuni alle parrocchie della CP, altre specifiche nelle singole parrocchie.

 Nel percorso per gli adolescenti sono previsti alcuni incontri di lectio divina sui temi affrontati nella proposta dell’anno.